La versione di ingresso alla gamma di macchine etichettatrici rotative autoadesive ILTI.

Pur condividendo in larga misura i componenti della più prestigiosa serie RE,  la versione RS è stata ideata per linee con velocità sino a  300 BPM e con una componentistica  standard di elevato livello qualitativo.

Proposta con 3 diversi diametri di giostra e con la possibilità di diversi passi macchina, per questa macchina etichettatrice rotativa, entrano a catalogo diverse varianti, idonee per l’applicazione su contenitori cilindrici, sagomati, pieni o vuoti, con possibilità di posizionamento sino a 4 diverse etichette sul medesimo contenitore.

La grande flessibilità di questa macchina etichettatrice, si avvale della movimentazione elettronica di ogni singolo piattello, (soluzione uniformata per ILTI) e dei gruppi d’etichettatura della serie Proper-2 comandati da servomotori.

La combinazione di questi elementi, unita a martinetti di centratura superiore con diverse funzioni, tra le quali la pressurizzazione per contenitori vuoti, rendono questa versione molto interessante ed estremamente fruibile.

La standardizzazione degli elementi, consente poi un ridotto tempo di consegna e costi contenuti, a tutto vantaggio della salvaguardia dell’investimento che riesce così ad essere ammortizzato in tempi brevi.

Il basamento compatto, i gruppi d’etichettatura esterni al corpo macchina, la coclea selezionatrice indipendente con motore brushless e funzione blocco contenitori, la lisciatura installata in modo radiale sulla giostra, o ancora l’armadio elettrico installato a bordo macchina,  in posizione protetta ma accessibile, sono solo alcune delle peculiarità di questo sistema d’etichettatura, all’avanguardia della tecnica.

Per tutti i modelli sono stati previsti a titolo opzionale:

  • orientamento meccanico del contenitore, con tacche di riferimento laterali o sul fondo;
  • orientamento elettronico, con diversi sensori in relazione al campo visivo, e inserimento individuale per ogni singolo piattello o peculiare per tutti i piattelli;
  • centratura dei contenitori con piattelli autocentranti;
  • sistemi di controllo e posizionamento etichette;
  • sistemi di scarto flaconi non etichettati, con semplice pusher o con deviatori multipli;
  • inserimento di gruppi stampa, sia sul gruppo d’etichettatura (a caldo oppure a trasferimento termico) o sulla giostra con il contenitore in posizione prestabilita, siano questi Ink-jet o Laser.